OTA Puglia
  • Home
  • OTA Puglia
  • Il Tecnologo

Il Tecnologo Alimentare

Il Tecnologo Alimentare (TA) regolarmente iscritto all'Ordine riveste ufficialmente il ruolo di professionista abilitato ad esprimere competenze e pareri di tipo tecnico, legislativo e gestionale nel settore agro-alimentare Il TA è esperto della qualità, della sicurezza e della sostenibilità del sistema agro-alimentare. La figura del TA si inserisce nelle diverse filiere produttive per assumere, tra l'altro, la responsabilità nella conduzione e nel controllo dei processi di trasformazione, nella progettazione di nuovi alimenti nonché nell'analisi degli aspetti economici, socio- culturali e ambientali delle filiere stesse, al fine di gestire la complessità dei sistemi agro-alimentari.

COME SI DIVENTA TECNOLOGO ALIMENTARE?

Il titolo professionale di Tecnologo Alimentare, in base all'attuale normativa disciplinata dalla Legge n. 59 del 1994, spetta oggi ai soli laureati in Scienze e Tecnologie Alimentari – laurea quinquennale con il vecchio ordinamento o Magistrale (3+2) secondo il nuovo ordinamento del giugno 2007 – che abbiano superato l'Esame di Stato e siano iscritti all'Ordine dei Tecnologi Alimentari nella regione in cui hanno il domicilio professionale. L'iscrizione all'Albo è obbligatoria per esercitare la libera professione di T A.

LE FUNZIONI ED IL RUOLO DEL TECNOLOGO ALIMENTARE

Tra le competenze specialistiche, oggetto dell'attività del TA troviamo:

  • lo studio, la progettazione e la valorizzazione dei processi di produzione degli alimenti, dalla produzione primaria, alla GDO, alla ristorazione collettiva e commerciale, al recupero dei sottoprodotti, alla depurazione degli effluenti,;
  • le operazioni di marketing, distribuzione ed approv- vigionamento delle materie prime e dei prodotti finiti alimentari, degli additivi e degli impianti;
  • le analisi dei prodotti alimentari;
  • le ricerche di mercato e le relative attività;
  • lo studio della pianificazione alimentare per la valutazione delle risorse esistenti, la loro utilizzazione anche in relazione alle esigenze alimentari e nutrizionali dei consumatori
Rientrano nella competenza del Tecnologo Alimentare:
  • lo studio, la progettazione, la direzione, la sorveglianza, la conduzione ed il collaudo dei processi di lavorazione degli alimenti e dei prodotti biologici correlati, ivi compresi i processi di depurazione degli effluenti e di recupero dei sottoprodotti;
  • lo studio, la progettazione, la costruzione, la sorveglianza ed il collaudo, in collaborazione con altri proffesionisti, di impianti di produzione di alimenti;
  • e operazioni di marketing, distribuzione ed approvvigionamento delle materie prime e dei prodotti finiti alimentari, degli additivi alimentari, degli impianti alimentari;
  • le analisi dei prodotti alimentari; l'accertamento ed il controllo di qualità e di quantità di materie prime alimentari, di prodotti finiti, di additivi, di coadiuvanti tecnologici, di semi lavorati, di imballaggi, e di quanto altro attiene alla produzione e alla trasformazione di prodotti alimentari; la definizione degli standard e dei capitolati per i suddetti prodotti. Tale attività sono svolte presso strutture sia private che pubbliche;
  • le funzioni peritali ed arbitrali in ordine alle attribuzioni elencate alle lettere a),b), c), d), e);
  • la statistica, le ricerche di mercato e le relative attività in relazione alla produzione alimentare;
  • la ricerca e lo sviluppo di processi e prodotti nel campo alimentare;
  • lo studio, la progettazione, la direzione, la sorveglianza, la stima, la contabilità ed il collaudo, in collaborazione con altri professionisti, dei lavori necessari ai fini della pianificazione alimentare; con riguardo alla valutazione delle risorse esistenti alla loro utilizzazione e alle esigenze alimentari e nutrizionali dei consumatori;
  • lo studio, la progettazione, la direzione, la sorveglianza, la stima, la contabilità ed il collaudo di lavori inerenti alla pianificazione della produzione alimentare sotto il profilo territoriale;
  • lo studio, la progettazione, la direzione, la sorveglianza, la gestione, la contabilità ed il collaudo in collaborazione con altri professionisti, dei lavori che attengono alla ristorazione collettiva in mense aziendali, mense pubbliche, mense ospedaliere e qualsivoglia tipo di servizio di mensa e ristorazione;
  • lo studio, la progettazione, la direzione, la sorveglianza e la gestione in collaborazione con altri proffesionisti, di programmi internazionali di sviluppo agroalimentare, anche in collaborazione con agenzie internazionali e comunitarie.
L'Ordine

L'Ordine
dei Tecnologi

Ente Pubblico avente come scopo principale la tutela del sociale attraverso le competenze professionali dei propri iscritti.


DETTAGLI
L'Albo

L'Albo
dei Tecnologi

L'elenco completo dei professionisti pugliesi iscritti regolarmente all'Albo dei Tecnologi Alimentari della Regione Puglia.


DETTAGLI
L'Albo

Il Codice
Deontologico

Il Codice Deontologico, raccoglie principi, norme e regole che ogni Tecnologo Alimentare iscritto all'Albo deve necessariamente osservare.


DETTAGLI

Partner

Offerte di lavoro

cosa
professione, parole chiave o società
dove
città, regione o codice postale

Il sito di OTA Puglia utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Chiudendo questo banner si acconsente all’uso dei cookies.